Loading... Please wait...

Perché abbiamo paura di essere niente?

Perché abbiamo paura di essere niente?

£8.00 (inc Tax) £6.67 (exc Tax)
Code
BR83CPJ2-V-ITA-S
Quantity

Product Description

Seconda conversazione con Pupul Jayakar - Brockwood Park - Inghilterra - 25 giugno 1983

C’è, o ci può essere, nel cervello umano uno spazio senza fine, un’eternità fuori dal tempo?

La mente è una dimensione completamente differente che non ha alcun contatto con il pensiero. Il cervello, quella parte del cervello che ha funzionato come strumento del pensiero, quel cervello è stato condizionato. Fintanto che quella parte del cervello rimane in quello stato non c’è comunicazione con la mente.

L’insight è possible solo quando c’è la cessazione del pensiero e del tempo.

Se c’è un suono verbale, io non sto ascoltando, sto solo capendo le parole. Ma tu mi vuoi comunicare qualcosa di più delle parole.

La psiche è un insieme di ricordi, e questi ricordi sono morti. I ricordi lavorano, funzionano, ma sono il risultato dell’esperienza passata, che è finita. Io sono un movimento di ricordi. Se ho un insight in in tutto questo, io non sono niente, non c’è niente. Io non esisto.

La fine del movimento che è la psiche, che è tempo-pensiero, la fine di ciò è essere niente. Il niente allora contiene tutto l’universo, non le mie meschine piccole paure, le ansie, i problemi, il dolore. Dopo tutto, niente significa l’intero mondo della compassione.

Series title: Conversazioni con Pupul Jayakar

Video Duration: 66 minutes

Vendors Other Products

Customers Who Viewed This Product Also Viewed

Click the button below to add the Perché abbiamo paura di essere niente? to your wish list.